Obbligo di verifica messa a terra, indicazioni sui controlli periodici degli impianti

 

Il comma 1 dell’art. 4 DPR 462/01 indica che “il datore di lavoro è tenuto ad effettuare regolari manutenzioni dell’impianto, nonché a far sottoporre lo stesso a verifica periodica”. 

Ciò sta a significare che per il datore di lavoro è un obbligo la verifica periodica degli impianti di messa a terra come di seguito riportato:

- ogni 2 anni per le attività soggette a prevenzioni incendi e per gli studi medici o similari;
- ogni 5 anni per tutte le altre attività.

Al fine di agevolare la Vostra azienda al rispetto delle normativa Vi mettiamo a disposizione un ingegnere qualificato dal Ministero dello Sviluppo Economico che potrà proporVi la giusta soluzione operativa ed economica e rispondere ai Vs dubbi.

Se siete interessati Vi invitiamo a contattare il Vostro abituale referente SERECO.